Prima puntata per la seconda stagione di Fantatifose, dopo il successo della passata stagione torna a grande richiesta quest' appuntamento targato Fantapiu3. In questa prima puntata siam voluti partire dall' unica squadra del sud, abbiamo intervistato Michela Del Prete malata di Napoli, ma sentiamo cosa ci dice Michela.

Salve a tutti! Mi chiamo Michela Del Prete ed ho 23 anni. Sono una laureanda in lingue e culture straniere e studio inglese e tedesco e nella vita vorrei diventare un’insegnante. Nella vita ho molte passioni, ma quella più grande è l’amore per il calcio e per la mia squadra del cuore, il Napoli.
Clicca qui per seguire Michela su Instagram
Quando hai iniziato a seguire questo folle sport che è il calcio?

Ho iniziato a seguire questo folle ma allo stesso tempo stupendo sport Fin da bambina, seguendo le orme della mia famiglia, seguendo specialmente le partite della nostra squadra del cuore , e fin da subito questo sport, mi ha rubato il cuore.

Allo stadio curva o tribuna e perché?

Crescendo sono finalmente andata allo stadio, ed è stata un’emozione indescrivibile, che auguro di vivere a tutti prima o poi nella propria vita. Quando vado allo stadio, sicuramente preferisco vedere la partita in curva, specialmente in curva B, dove posso vivere la partita a 360%, cantando e urlando per la mia squadra.

Qual è il calciatore che ti piace di più, non solo esteticamente?

Il mio calciatore preferito, da sempre, è il capitano Marek Hamsik, apprezzo di lui il suo amore per la squadra e per la città, spero resti qui ancora per molto tempo.

Qual è stata la prima maglia da calcio che hai avuto?

A dispetto di quanto si possa pensare, però, la prima maglia da calcio che ho indossato non è quella della mia squadra del cuore, bensì una maglia del Chelsea, precisamente di Drogba e successivamente ho iniziato a collezionare maglie di diverse squadre di calcio, tra cui Napoli, Barcellona , Real Madrid, Chelsea.

Sei contenta degli acquisti della tua squadra?

Vorrei spendere alcune parole sul mercato della mia squadra, che a parer mio è stato molto deludente, specialmente per l’obbiettivo che ci siamo prefissati; quello di vincere il campionato. Detto ciò, credo che nonostante il mercato poco proficuo siamo in grado di fare grandi cose.

Passiamo al fantacalcio, conosci questo gioco malato che coinvolge tantissime persone?

Lo conosco per sentito dire, ma purtroppo non ho mai avuto il tempo per capire come funziona, ma prometto che cercherò di studiare per impararlo quanto prima.

Vuoi fare un saluto ai nostri followers?

Faccio un saluto a tutti e come sempre Forza Napoli!!!

Clicca qui per seguire Michela su Instagram