live news fantapiu3

FantaNews

Top e Flop Serie A giornata 13

Vlahovic ed Ibrahimovic sugli scudi, sorpresa Afena-Gyan, i top ed i flop di questa giornata

Luca Merolle

Di Luca Merolle

martedì 23 novembre 2021

post-19

TOP E FLOP SERIE A GIORNATA 13
 

Si conclude un turno di campionato scoppiettante. Tre big match ci hanno tenuti incollati al televisore fino al 90º, regalandoci grandissime emozioni. Abbiamo iniziato il sabato con il colpaccio della Juve all’Olimpico, e abbiamo proseguito con le cadute di Milan e Napoli, rispettivamente al Franchi e a San Siro. Questo e tanto altro nel weekend appena concluso, ma passiamo ad analizzare i migliori ed i peggiori di giornata grazie ai voti della redazione di FantaPiu3.

TOP 11 SERIE A GIORNATA 13:

Tra i pali di questa formazione abbiamo il numero uno blucerchiato Emil Audero. Il portiere ex Juve sforna una prestazione di altissimo livello con interventi prodigiosi, su tutti quello su Ranieri ad inizio secondo tempo. Clean sheet e 7 in pagella. La retroguardia ha come asse portante Bonucci. Il centrale juventino è a sorpresa il match winner dell’anticipo del sabato alle 18 grazie a due rigori impeccabili, fa gioire i suoi fantallenatori con un 13,5 finale. Ai suoi lati da una parte c’è Bremer. Il centrale brasiliano è sempre più una garanzia per il Toro di Juric, grinta, solidità e un goal che valgono un 10 a fine partita. Dall’altra parte Romagnoli dell’Empoli, il suo voto schizza grazie al goal del momentaneo pari, 10 anche per lui. Arriviamo ai centrocampisti. Il migliore è Mario Pasalic, il croato della Dea conferma il suo ottimo stato di forma con una doppietta e l’assist a Muriel, voto 14,5. Altro rigore realizzato da Calhanoglu, dopo quello nel derby, a cui si aggiunge l’assist a Perisic, voto 11. Lo stesso voto, 11, per il viola Duncan in goal anche grazie agli errori Tatarusanu e Gabbia. Archiviamo i centrocampisti con Barak, ormai una certezza del reparto. Anche per lui goal,il quinto stagionale ed assist a Tameze con una giocata sopraffina, 11,5 per lui. Arriviamo ora agli attaccanti. Due terzi del tridente offensivo vengono dalla sfida tra Fiorentina e Milan. Il primo è Vlahovic, ormai indomabile, alla decima marcatura stagionale, doppietta e 14,5 per lui. L’altro bomber di serata è Ibrahimovic, riapre in cinque minuti la partita e a momenti la riprende da solo, voto finale 13. La sorpresa più grande di giornata arriva da Marassi, un ragazzo di appena 18 anni della Roma. Felix Afena Gyan entra al 74º al posto dell’ex Shomurodov e decide il posticipo serale con una doppietta da sogno, voto finale 13. Al comando di questo undici, in grado di totalizzare ben 130 punti, c’è Gasperini. Gli anni passano ma la sua Atalanta continua a dare spettacolo e a volare pure in classifica, 7,5 per lui.

FLOP 11 SERIE A GIORNATA 13:

In porta non può non andarci lui. Ciprian Tatarusanu, dopo una serie di ottime prestazioni ed il rigore parato a Lautaro nel derby, compie un errore allucinante che sblocca il risultato in favore della sua ex squadra. Se alla papera si aggiungono i quattro goal subiti, ecco che il suo voto arriva addirittura a 0. Davanti a lui un terzetto di difesa a dir poco disastroso. La sua squadra vince in casa contro il Milan, ma la sfortunata autorete pesa sul voto di Venuti, 3,5, anche se gli va dato merito per la capacità di adattamento al ruolo di centrale. A fargli compagnia c’è Sala dello Spezia. L’esterno ex Samp commette il fallo di mano che porta al penalty del vantaggio bergamasco e non va oltre il 4,5. Oltre questo voto, 4,5, non si spinge neanche Hysaj, soffre spesso le avanzate della Juve dal suo lato, e viene anche ammonito sul finire del primo tempo per un fallo su Kulusevski. A centrocampo troviamo i laziali Cataldi e Luis Alberto. L’italiano gioca una buona partita in fase di impostazione e palleggio, ma è fatale l’ingenuo intervento da rigore nella propria area su Morata. Chiude l’incontro con un 5. Prende anche di meno il dieci andaluso, 4,5, che sembrava in ripresa nelle ultime partite prima della pausa, ma che nella sfida contro i bianconeri non si accende mai. Assieme ai due laziali c’è Di Tacchio, autore di uno sfortunato autogoal, da l’anima correndo tanto ma sul voto grava tanto l’autorete, 3,5. Chiude il centrocampo Vidal, che subentra, male, a Calhanoglu a mezz’ora dalla fine ed è praticamente impalpabile fino alla fine, 5 in pagella. Nel trio d’attacco troviamo una presenza costante delle ultime top 11 prima della pausa per le nazionali: Pedro. Lo spagnolo deve adempiere al difficile compito di non far sentire la mancanza di Immobile, giocando da falso nove. Prova a creare pericoli, si muove tanto, ma la retroguardia bianconera non lo lascia mai passare, 5 il suo voto. Insieme a lui Dzeko che delude le aspettative. Le condizioni fisiche non erano sicuramente delle migliori, ma è imperdonabile l’errore sulla palla persa che porta poi al goal di Mertens, anche per lui 5. L’ultimo attaccante di questa flop 11 è Cambiaso, che dà sempre tutto per la maglia, ma questa volta è spesso impreciso e poco lucido. Impossibile per lui prendere più di 4,5. Sulla panchina di questo undici, che non è riuscito ad andare oltre i 49,5 punti, abbiamo Maurizio Sarri. L’allenatore della Lazio perde la sfida a distanza con il rivale Allegri, complice anche la grave assenza del bomber Immobile.

Un altro fine settimana è andato, ma mentre ci apprestiamo a goderci le imprese delle italiane impegnate nelle coppe europee in questi tre giorni, un occhio va anche a quello che sarà il prossimo turno di campionato, dove ne vedremo delle belle, con partite del calibro di Juventus – Atalanta e Napoli – Lazio. Perciò, buone coppe e alla prossima!

Ultime News

Gasp e la parola che non si può pronunciare
conferenze stampa Gasp e la parola che non si può pronunciare

La Dea strapazza anche il Venezia e punta in alto

Fiorentina-Sampdoria, le pagelle: la Viola vince e convince
pagelle serie a Fiorentina-Sampdoria, le pagelle: la Viola vince e convince

La Fiorentina reagisce benissimo all'ultima amara sconfitta e in un tempo rifila tre reti alla Samp

Fiorentina, Italiano:
conferenze stampa Fiorentina, Italiano: "soddisfatto di Sottil, ma ci vuole più attenzione"

La squadra di Italiano ha superato in casa la Sampdoria. Il tecnico ha parlato nel post partita