Empoli Roma, le pagelle: Dybala inventa, Abraham la chiude
live news fantapiu3

FantaNews

Empoli Roma, le pagelle: Dybala inventa, Abraham la chiude

Due squadre mai dome si rispondono colpo su colpo. La risolvono i singoli.

Giuseppe Pavia

Di Giuseppe Pavia

lunedì 12 settembre 2022 23:22

post-19

scarica l applicazione di fantapiu3 da Apple store

Scarica l'app di Fantapiu3 da Apple store



scarica l applicazione di fantapiu3 per android da google play store

Scarica l'app di Fantapiu3 da Google store





SEGUICI SUI NOSTRI SOCIAL

Inizio del match senza timore, subito entrambe le squadre in ballo, applicando i rispettivi fraseggi e contrapponendosi sulla linea mediana: Roma che va in difficoltà sul pressing degli azzurri ma è sicura dei propri mezzi tecnici; ed è grazie a un notevole gesto tecnico di Dybala che i giallorossi vanno in vantaggio, gran tiro dalla distanza che non lascia scampo a Vicario. 
L’Empoli, dal canto suo, non demorde e non abbassa i ritmi martellanti che lo portano spesso a ridosso della trequarti avversaria, fino a sfruttar un’indecisione difensiva che regala a Bandinelli il tempo e l’occasione per andare in rete, pareggio.
La ripresa si presenta con un ritmo leggermente più blando e squadre più allungate, sparute occasioni da un lato e dall’altro tengono accesa la concentrazione delle squadre.
Alla mezzora del secondo tempo è ancora una volta l’inventiva di Dybala a crear l’occasione preziosa: traversone col contagiri che beffa l’intera difesa e imbecca Abraham che va in rete.
Si chiude la partita con un rigore sbagliato da Pellegrini che poteva concludere anzitempo il match.

EMPOLI-ROMA 1-2

 

EMPOLI

VICARIO VOTO 7

Fino all’ultimo tiene i suoi in partita con alcune parate tanto importanti quanto spettacolari. Sui gol può far poco.

STOJANOVIC VOTO 6

Sempre sul pezzo: buon ritmo di gioco in propensione offensiva ma non dimentica di ripiegare indietro per ottemperare ai suoi compiti difensivi. Nella ripresa subentra una fisiologica stanchezza, che si palesa nel ritardo di marcatura di Abraham che va in rete.

ISMAJLI VOTO 5.5

Discreto lavoro in marcatura, anche contro i più fisici lotta alla pari respingendo colpo su colpo. Soffre però la rapidità, costretto a spendere i gettoni del fallo.

LUPERTO VOTO 5.5

Non va troppo per il sottile e preferisce allontanare i pericoli velocemente. Talvolta troppo rapidamente e pecca di precisone, come in occasione della mal respinta che regala a Dybala il pallone del vantaggio iniziale.

PARISI VOTO 6.5

Consapevole dei suoi mezzi e ne dà prova in fase di costruzione, creando non poche situazioni appetibili ai compagni. In fase difensiva palesa talvolta eccessiva sicurezza e rischia di perdere palloni pericolosi. Evita un gol fatto sulla linea.

HAAS VOTO 6

Posizione ballerina sulla mediana, passa dall’interno all’esterno dando pochi punti di riferimento agli avversari, potenzialmente un uomo in più.

MARIN VOTO 5.5

Dimostra visione di gioco e precisione nel servire i compagni, molto meno lucido in fase di non possesso dove mostra alcune pecche di marcatura.

BANDINELLI VOTO 7

A far legna a centrocampo, lavoro sporco e spesso tagli senza palla, ma non per questo meno fondamentale. È proprio in uno dei tagli che trova il gol del pareggio, sfruttando un’indecisione difensiva.

PJACA VOTO 6

Inventiva al servizio della squadra abbinata a incursioni palla al piede che costringono i marcatori ad attenzionarlo particolarmente.

LAMMERS VOTO 5.5

Si muove bene tra le linee di gioco presidiate dagli avversari ma a volte pecca nel tempismo delle giocate, talvolta tardivo

SATRIANO VOTO 6

Allarga il suo raggio d’azione pur di ricevere un pallone giocabile, grande spirito di sacrificio che, sfortunatamente, non viene premiato, seppur vada vicino al gol più di una volta.

CACACE VOTO 5

Approccio al match grintoso e volenteroso ma nelle sovrapposizioni ritarda un po’ il rientro in posizione. Irruento anche negli interventi, causa il fallo da rigore su Ibanez.

AKPA-AKPRO VOTO 4

Anche per lui un approccio focoso, tanto da beccarsi subito un giallo. Proseguo del match apparentemente più ordinato ma si rende protagonista di gioco pericoloso che gli costa il rosso diretto.

BAJRAMI VOTO 5.5

Galleggia tra le linee senza incidere realmente nel gioco degli azzurri.

GRASSI VOTO SV

Non valutabile.

CAMBIAGHI VOTO SV

Non valutabile.

ZANETTI VOTO 6

4-3-1-2 che fa molto affidamento sulla propositività dei terzini e sul doppio lavoro delle mezz’ali in ambedue le fasi di gioco; si nota una buona preparazione sui calci piazzati, la Roma rischia più di una volta sui corner. Ancora una volta dimostra fraseggio tecnico e la compattezza della squadra; sfortunato nell’evoluzione dei subentrati.

 

ROMA

RUI PATRICIO VOTO 6

Attento nelle uscite e spesso ben posizionato. Non viene impegnato in grandi parate perché sono i pali a far da protagonisti.

MANCINI VOTO 5.5

Sfrutta bene il fisico ed è difficile da superare in contrasto. Ha forse una piccola corresponsabilità di gestione della marcatura in occasione del gol del pareggio empolese.

SMALLING VOTO 6

Attento nella lettura dell’azione, intuisce anzitempo le intenzioni degli avversari. Il più affidabile del terzetto

IBANEZ VOTO 6

Buona copertura degli spazi difensivi, riesce a frapporsi sempre tra il pallone e l’incursore di turno.

CELIK VOTO 5.5

Ottimo rullino di marcia in fase di possesso, diverse le incursioni che portano la Roma a impensierire la retroguardia azzurra. Purtroppo ha la grossa colpa di perdersi ingenuamente la marcatura di Bandinelli sul gol del pareggio.

CRISTANTE VOTO 6

Attento negli interventi ma a volte eccede nell’irruenza. Risulta comunque efficace nel lavoro di diga.

MATIC VOTO 6

Elegante gestione del giro palla, quasi mai in difficoltà, un appoggio sicuro per i compagni.

SPINAZZOLA VOTO 6.5

In costante duello con i suoi marcatori, seppur con difficoltà riesce a mettere dei buoni palloni in area. Minore il numero di dribbling ma quei pochi sono risultati molto pericolosi.

DYBALA VOTO 7.5

Approccio inizialmente incerto ma il suo estro si rende protagonista sbloccando il match con un capolavoro dalla distanza. Regista offensivo e riferimento per tutti i compagni, inventa sia in solitaria che coralmente alla squadra; suo l’assist col contagiri che regala ad Abraham il gol vittoria.

PELLEGRINI LO. VOTO 5.5

Quando non inventa sulla trequarti, ripiega sulla mediana per pressare il portatore di palla e rallentando l’azione avversaria. Sbaglia il calcio di rigore che poteva chiudere definitivamente la partita.

ABRAHAM VOTO 7

Lavoro importante quando la Roma si abbassa, riesce a tener palla e dar tempo ai suoi di salire. Da manforte anche ripiegando sulla propria trequarti. Viene premiato dal gol nel secondo tempo, che premia a sua volta la Roma

BOVE VOTO 5.5

Scampolo di partita che gli consente di esser protagonista di un errore sotto porta, a tu per tu con Vicario. 

BELOTTI VOTO 6

Anche per lui pochi minuti e anche per lui un’occasione, seppur meno lampante, per poter chiudere la partita. Buon ingresso.

CAMARA VOTO SV

Non valutabile.

VINA VOTO SV

Non valutabile.

MOURINHO VOTO 6.5

3-4-2-1 che da libero sfogo ai laterali, liberi di creare situazioni favorevoli al terminale offensivo. Possesso palla meno scintillante degli avversari ma forse più concreto e con meno dispendio di energia, che alla lunga paga. Il portoghese ha forse i meriti di ritardare i cambi, motivato dall’aver visto la quadra della squadra che stava prendendo campo e posizioni in avanti.

 

Ultime News

Cremonese, il report della seduta odierna d'allenamento
ultime dai campi serie a Cremonese, il report della seduta odierna d'allenamento

Continua la preparazione per la squadra

Brasile Corea del Sud, le pagelle: vittoria schiacciante per i verdeoro
Mondiali Qatar 22 Brasile Corea del Sud, le pagelle: vittoria schiacciante per i verdeoro

Bonus da +4 per Vinicius, +3 per Neymar, Paquetà e Richarlison

Voti fantacalcio Coppa del Mondo™ Qatar 22 dalle redazioni fantacalcio
voti fantacalcio Voti fantacalcio Coppa del Mondo™ Qatar 22 dalle redazioni fantacalcio

Croazia di rigore, il Brasile invece passa agevolmente